Oggi:

2017-11-19 22:13

Sicilia, pubblicato il decreto sulle aree non idonee alla costruzione di impianti eolici

QUEL CHE C’È DA SAPERE

La Regione Sicilia ha pubblicato il decreto che stabilisce i criteri e le aree non idonee alla costruzione di impianti eolici per la produzione di elettricità di potenza superiore a 20 Kw, ossia quelli medi e grandi. Il decreto è stato emesso in applicazione della legge regionale n. 29/2015, che indica già le zone più “sensibili”, tra cui: quelle che presentano vulnerabilità idrogeologica; quelle con vincoli paesaggistici ed archeologici; parchi, riserve, oasi e siti di pregio ambientale; quelle di pregio agricolo e beneficiarie di contributi per la valorizzazione delle produzioni d' eccellenza; quelle in cui nidifica no o transitano uccelli di particolari specie.

Il provvedimento inoltre individua le “Aree oggetto di particolare attenzione” all'installazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica, nelle quali, a causa della loro sensibilità o vulnerabilità alle trasformazioni territoriali, dell'ambiente o del paesaggio, si possono prevedere e prescrivere ai soggetti proponenti particolari precauzioni e idonee opere di mitigazione da parte delle amministrazioni e degli enti coinvolti nel procedimento autorizzatorio.

Come previsto dalla legge 29/2015, le nuove norme si applicano anche ai procedimenti in corso non definiti da conferenza di servizi decisoria alla data di entrata in vigore della legge. Ed è proprio su questa base che il 21 gennaio 2016 era stato emesso un decreto di sospensione delle conferenze dei servizi relative a 42 procedimenti di localizzazione di impianti eolici, in attesa del decreto pubblicato ora.