Oggi:

2022-01-17 08:24

Home

IL GAS NATURALE IN ITALIA

Pierluigi Vecchia* e Mario Doldi**

Gli autori tornano a dare un quadro delle informazioni sullo sfruttamento domestico del gas naturale, un argomento trattato a più riprese dall’Astrolabio e su cui gli Amici della Terra, negli anni, hanno dato informazioni approfondite e hanno preso posizioni chiare. Sperando che la pianificazione generale delle attività minerarie sul territorio nazionale (PiTESAI) sia sbloccata per davvero e contribuisca a calmierare almeno in parte il prezzo dell'energia.

ABBATTERE IL TABU’ DELL’INCENERIMENTO A ROMA

Antonio Massarutto

Il no agli inceneritori porta a situazioni gravi come quella di Roma dove l’emergenza rifiuti non ha fine. Per superare il tabù, l’autore, esperto di politiche ambientali e regolazione dei servizi pubblici ha lanciato nei giorni scorsi, dalle colonne de lavoce.info, una proposta fantastica e accattivante: un concorso di idee per il temovalorizzatore in città, non per sciare come a Copenhagen, ma per recuperare il decoro e la qualità ambientale della città e, allo stesso tempo, realizzare le nuove Terme romane, quasi duemila anni dopo quelle di Caracalla.

INGEGNERIA E SOCIOLOGIA

Angelo Spena*

L’autore, assertore della necessità di un approccio multidisciplinare alle politiche pubbliche, riflette sulle inadeguatezze, in tutto il mondo, delle misure governative contro la pandemia. E ne ricava cinque lezioni per il futuro.

UN’ANALISI LCA DELL’OLIO DI PALMA

Carlotta Basili

Quasi il 20% della produzione di olio di palma nel mondo ha ottenuto una certificazione volontaria di sostenibilità ambientale e, per il quarto anno consecutivo, la deforestazione diminuisce nei paesi produttori. Anche le emissioni di CO2 si riducono, sia rispetto alla produzione convenzionale, sia rispetto alle altre colture oleaginose. Un’esperienza da replicare a molte altre produzioni.

PARCHI (SI FA PER DIRE) EOLICI

Danilo Russo*

Pubblichiamo il testo integrale di una lettera inviata alla redazione di Report, Rai 3, dopo un servizio, dedicato a nuovi progetti eolici, redatto con inammissibile superficialità (nella migliore delle ipotesi). Il prof. Russo, esperto di chirotteri, scrive dell’importanza della biodiversità che non può essere inutilmente irrisa. Non solo, impartisce una vera e propria lezione di informazione corretta, di uso imparziale del servizio pubblico, di rispetto delle leggi e delle istituzioni. Ovvero, di condizioni essenziali per la democrazia.

OCCUPAZIONE EOLICA DEI CRINALI

Fabio Modesti

Anche quando si verificano scontri e dissensi fra Regioni e Soprintendenze, la macchina della propaganda pro-eolica, come nei processi dell’Inquisizione, non ammette repliche e schiaccia le popolazioni del Fortore, la valle al confine di Campania, Puglia e Molise, vero centro dell’occupazione eolica, contro ogni tentativo di difesa dall’ulteriore invasione di tralicci.

LA PETIZIONE DEI GIOVANI DI COLDIRETTI

Stefano Leporati* e Giulia Rapicetta**

La petizione dei giovani imprenditori di Coldiretti contro la nuova occupazione delle campagne da parte dei grandi impianti fotovoltaici propone criteri molto ragionevoli per le localizzazioni. Molti politici e amministratori l’hanno firmata: è urgente che diano seguito alle loro firme con impegni concreti.

XIII CONFERENZA PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

Con la Conferenza del 23 e 24 novembre, gli Amici della Terra hanno riproposto la chiave dell’efficienza energetica che - come ha affermato la presidente Tommasi nella relazione iniziale - consente di conseguire una riduzione graduale, ma certa e progressiva, delle emissioni climalteranti in Italia e in tutto il mondo, basata su un’ampia gamma di soluzioni disponibili e sul trasferimento di tecnologie. La revisione del Pnec dovrebbe considerare la realtà dei dati dell’andamento dei consumi finali di energia per superare gli errori compiuti con l’incentivazione indiscriminata di pale eoliche e di fotovoltaico a terra e per investire, invece, nei miglioramenti dell’efficienza energetica per tutti i settori di utilizzo dell’energia in chiave di competitività del sistema Paese, in modo più forte e incisivo di quanto previsto nel PNRR.

GREEN DEAL

Enrico Mariutti*

In apertura della seconda sessione della XIII Conferenza per l’Efficienza energetica, gli Amici della Terra hanno chiesto all’autore di fare un po’ di conti sui costi economici e sociali di una risposta affrettata al cambiamento climatico per le popolazioni più povere nel mondo e per le comunità locali più fragili. Il quadro descritto in sintesi è inquietante e mette in luce numerosi aspetti che, finora, non sono stati considerati dal dibattito pubblico.

TRANSIZIONE ENERGETICA GLOBALE

Lapo Pistelli

L’autore, direttore Public Affairs di Eni, intervenuto nella prima sessione della XIII Conferenza per l’Efficienza energetica, sostiene che se non ci focalizzassimo unicamente su obiettivi sempre più sfidanti nella nostra “bolla” europea, ma ci concentrassimo anche sull’on-boarding degli altri Paesi, il risultato sarebbe una transizione più equa, in ottica progressista, e anche più efficace, in termini di risultati.

I METALLI PER LA TRANSIZIONE ENERGETICA

Giovanni Brussato

La produzione delle materie prime necessarie al Green Deal potrebbe tradursi in un nuovo, storico, picco di emissioni. Solo per questo motivo, i metalli di base avrebbero dovuto essere in cima all'agenda della COP26. Riprendiamo questa analisi, condotta dall’autore anche nella seconda sessione della Conferenza per l’Efficienza, dal sito della Rete della Resistenza sui Crinali.

ELETTRIFICAZIONE DEI CONSUMI DI ENERGIA

Angela Wei

L’autrice, Sustainability & Circular Economy Project manager di Enel X, è intervenuta nella prima sessione della XIII Conferenza per l’Efficienza energetica illustrando le soluzioni integrate per la decarbonizzazione e l’elettrificazione che Enel X propone ad aziende e pubbliche amministrazioni per contribuire in maniera concreta al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità dei propri clienti.

IL SETTORE DEGLI ELETTRODOMESTICI IN ITALIA

Carlotta Basili

Gli Amici della Terra in collaborazione con APPLIA-Italia, l’associazione dei produttori di elettrodomestici, hanno presentato, nella 4° sessione della XIII Conferenza per l’Efficienza energetica, l’elaborazione di alcuni dati relativi ai progressi dell’efficienza negli elettrodomestici. L’etichetta energetica, rinnovata di recente in base alle direttive europee, si conferma strumento indispensabile per orientare i consumatori.

PROGRAMMI DI FORESTAZIONE E TUTELA

Luca Garibaldi

L’autore, che ha perorato su queste pagine i piani di riforestazione per il clima, avanza ora una proposta molto forte: anche in Italia un grande piano per la tutela del territorio e per il miglioramento dell’ambiente, come negli USA.

DOPO G20 E COP26

Tommaso Franci e Monica Tommasi

Altro che bla bla bla. A seguito degli incontri internazionali, si aprono nuove opportunità per rendere concrete le politiche sull’energia e sui cambiamenti climatici anche grazie all’iniziativa del Presidente del Consiglio italiano. Anche se ancora nessuno si pone il problema dell’impatto ambientale e paesaggistico di eolico e fotovoltaico di dimensioni industriali, almeno si è capito che queste installazioni non sono risolutive per l’approvvigionamento energetico. Gli Amici della Terra danno appuntamento alla XIII Conferenza nazionale per L’Efficienza Energetica.