Oggi:

2018-10-19 15:55

Home

GLI AMICI DELLA TERRA PRESENTATO IL NUOVO SITO

Monica Tommasi

Il 9 ottobre scorso, in una conferenza stampa presso la Camera dei Deputati, ospiti della sottosegretaria all’Ambiente Vannia Gava, gli Amici della Terra hanno presentato il nuovo sito ZeroSprechi.eu, come primo prodotto della campagna Zero sprechi, verso l’economia circolare. Il sito offre un portafoglio significativo di esperienze che spaziano da interventi in grandi impianti industriali a iniziative presso le famiglie.

NESSUNA GESTIONE DEI RIFIUTI IN SICILIA

Beniamino Bonardi

Tutti contenti in Sicilia - partiti, associazioni, istituzioni- per lo stop al progetto di San Filippo del Mela. Tommasi, presidente degli Amici della Terra: “pensano che il problema sia l’impianto di recupero dell’energia e non si accorgono dello scandalo di una regione che manda in discarica o all’estero oltre il 90% dei rifiuti”.

LA CONSULTAZIONE SUL DOCUMENTO DEL MATTM

Tommaso Franci

L’autore illustra sinteticamente il documento sull’economia circolare posto in consultazione dal Ministero dell’Ambiente e le osservazioni presentate dagli Amici della Terra.

CEMENTIFICI E AMBIENTE

Rosa Filippini

I deputati europei a 5 Stelle denunciano in Procura i cementifici di Varese che utilizzano il combustibile da rifiuti al posto del carbone. Non perché abbiano violato la legge o le direttive europee, ma perché… le applicano, proprio come accade in tutta Europa e, ancora troppo poco, nel resto di Italia. Come creare allarmismo intorno a una buona pratica di economia circolare attraverso un esposto senza notizia criminis.

FAKE NEWS

Nino Di Franco

Dall’ultimo numero di Nuova energia abbiamo tratto una curiosa rassegna delle bufale nel campo dell’energia. Dalla gravità come fonte per produrre elettricità al moto perpetuo, dal tubo Tucker alla fusione fredda. Sono alcuni dei casi più eclatanti che hanno trovato ampio credito e spazio da parte dei mass media. Come attrezzarsi per non cadere in inganno? Studiare le basi della matematica (rarissimamente 2+2 non fa 4) e delle scienze naturali. E non aver paura di impugnare il rasoio di Occam per esercitare il proprio spirito critico.

MOBILITA’ SOSTENIBILE

Angelo Spena*

L’auto ibrida nella lunga transizione dal petrolio alle terre rare, dalla meccanica all’ICT. Per non abbandonare il comparto automotive all’egemonia della Cina che spariglia le carte

IL PUNTO SU WEST NILE E ZANZARE

Enzo Moretto*

Le malattie trasmesse dalle zanzare sono in aumento. Il controllo efficace e sostenibile di questi insetti è una difficile sfida per la salute pubblica in tutto il mondo (Rosenberg et al., 2018).

EOLICO IN SICILIA

Redazione

Il “Governo del Cambiamento” per adesso cambia poco ma, soprattutto comincia molto male per ciò che riguarda la tutela del paesaggio. Fra le prime misure, ha ritenuto di particolare urgenza il ricorso alla Corte Costituzionale contro la Moratoria delle nuove autorizzazioni ad impianti eolici e fotovoltaici decisa dalla Regione Sicilia. Applaudono le cosche …. Oops…. volevamo dire i “facilitatori delle pale sul territorio”….

GESTIONE DEI RIFIUTI IN PUGLIA

Monica Tommasi e Rosa Filippini

Il Governo non ne sembra ancora consapevole ma, alla consueta emergenza rifiuti estiva delle Regioni del centro e del Sud, si sta affiancando un’emergenza incendi dei depositi di rifiuti al Nord. In controtendenza, arriva almeno un segnale positivo dalla Puglia, dove il Presidente Emiliano presenta il nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti che, per evitare l’apertura di nuove discariche, prevede di recuperare, oltre alla materia, anche l’energia contenuta nella frazione indifferenziata.

MOBILITA’ SOSTENIBILE

Marco Cilione*

Le auto elettriche e ibride circolanti su strada hanno superato nel 2017 la soglia di tre milioni di unità a livello mondiale. Un risultato che evidenzia i notevoli sforzi messi in atto nel corso dell’ultimo decennio da governi e industria automobilistica. Obiettivi ambiziosi, strategie politiche di sostegno alla mobilità sostenibile, attività di ricerca e sviluppo stanno consentendo di accelerare la transizione verso la mobilità elettrica. Questo rapporto, pubblicato dalla Rivista Onda Verde dell’ACI, organizza i dati della mobilità elettrica ed ibrida, in Italia, in Europa e nel mondo e delinea le previsioni per il futuro.

EOLICO INDUSTRIALE

Le associazioni ambientaliste non sono tutte lì a perorare la nuova ondata di incentivi alle installazioni eoliche prevista dalla SEN 2017. Altura, Amici della Terra, Comitato per la Bellezza, Comitato Nazionale per il Paesaggio, Italia Nostra, Lega Italiana per la protezione degli Uccelli, Mountain Wilderness, Movimento Azzurro, Stop al Consumo di Territorio, Verdi Ambiente e Società e Wilderness Italia, con un nuova argomentata lettera, si rivolgono ai Ministri competenti del nuovo Governo affinchè sia ritirato il decreto ministeriale per le nuove aste previste per il biennio 2019 e 2020, per scongiurare una riduzione delle tutele territoriali e paesaggistiche e per evitare che il nuovo Piano Energia e Clima obblighi a costruire impianti eolici dovunque e “a tutti i costi”. Ne pubblichiamo il testo integrale.

COMPLESSITA’ CRESCENTI

Fabio Pistella*

Per superare lo stallo nel rapporto tra politica, cittadini e portatori di interesse, l’autore propone un metodo di lavoro che deriva dall’analisi dei diversi snodi critici dei processi decisionali e dei flussi informativi connessi, all’epoca di Internet.

GESTIONE DEI RIFIUTI IN TOSCANA

Alfredo De Girolamo

In una lettera al Direttore del Corriere Fiorentino, il Presidente di Confservizi Cispel-Toscana, Alfredo De Girolamo, commenta la recente sentenza del Consiglio di Stato che è stata interpretata da molti giornali e persino dal presidente della Giunta Regionale Toscana Rossi come una bocciatura definitiva del progetto di impianto di termovalorizzazione dei rifiuti della Provincia di Firenze in località Case Passerini. Ma la sentenza, in realtà, assolve l’impianto da tutte le accuse dei comitati contro l’inceneritore e accoglie solo la richiesta di avviare contestualmente le opere di mitigazione … L’autore ha aggiunto per noi una esauriente nota di descrizione del contesto.

BIODIVERSITA’ E RICERCA

Enzo Moretto

Per motivi economici, ma anche per non entrare in conflitto con l’ideologia animalista, le Università e il mondo della ricerca stanno abbandonando lo studio delle scienze naturali. L’autore, studioso di entomologia e ideatore della Casa delle Farfalle e di Esapolis, esprime il suo punto di vista in modo aperto e appassionato.

La «Carta di San Michele all’Adige» è un documento stilato e firmato da esponenti della ricerca scientifica e da personalità di rilievo del mondo dell’apicoltura e dell’ambientalismo, che vuole sottoporre alle amministrazioni pubbliche ad ogni livello l’urgenza di accordare un’adeguata protezione faunistica all’Apis mellifera (Linnaeus, 1758) e, in particolar modo, alle sue sottospecie autoctone.