Oggi:

2020-02-23 05:50

Home

RECEPIMENTO DELLE DIRETTIVE EUROPEE

È adesso che si decide sulle politiche e sui meccanismi che serviranno a promuovere l’efficienza energetica nel prossimo decennio per conseguire gli ambiziosi obiettivi energetico-climatici al 2030 e al 2050. Ma il Governo e il Parlamento si comportano come se le scadenze dei recepimenti delle Direttive Europee fossero semplici adempimenti burocratici. Altro che Efficiency first….

GREEN DEAL EUROPEO E RUOLO DELLE UTILITY

Stefano Venier*

Il comparto delle utility, che nelle proprie realtà di eccellenza ha addirittura anticipato molti degli indirizzi assunti dall’Unione Europea, sarà un soggetto protagonista del Green New Deal. Per questo, l’autore, AD del Gruppo Hera, auspica contesti normativi stabili e agibili, politiche industriali coordinate e percorsi di transizione coerenti e graduali. Occorre costruire un Piano Nazionale Industria e Ambiente con le imprese, e favorire la riduzione della frammentazione: solo utility dalle dimensioni adeguate saranno in grado di accompagnare una diffusa transizione verso modelli di sviluppo sostenibili.

CERTIFICATI BIANCHI

ERmetici & SFidanti

I collaboratori dell’Astrolabio Ermetici e Sfidanti che, negli ultimi mesi, hanno aperto un dibattito vivace fra gli estimatori dei Certificati Bianchi, tornano alla carica con la loro proposta di introdurre le aste nel meccanismo per l’assegnazione dei TEE. Questa volta, simulano l’applicazione della loro proposta ai fondi stanziati dalle Regioni per mitigare l’inquinamento dell’aria, e ipotizzano risultati assai più interessanti di quelli raggiungibili con i contributi in conto capitale alla mobilità elettrica privata…

FILIERA DI PRODUZIONE DELLE UOVA

Massimo Pizzichini, Andrea Agnelli, Leonardo Giliberto; Genelab Srl Siracusa.

Il nostro paese è un buon produttore di uova anche se sussistono seri dubbi sull’effettiva applicazione delle norme che vietano gli allevamenti in gabbia Le nuove ricerche scientifiche confermano i benefici salutistici e nutrizionali delle uova sempre più in linea con i canoni della moderna alimentazione. Tuttavia, la lavorazione industriale delle uova può comportare un danneggiamento delle caratteristiche nutrizionali per effetto delle tecniche di pastorizzazione, sterilizzazione e atomizzazione.

IL TERREMOTO DIMENTICATO DEL CENTRO ITALIA

Nicoletta Tiliacos

Altro che politiche di prevenzione. La politica non è più in grado nemmeno di garantire il recupero dei territori colpiti da disastri naturali se è vero che la gestione del post terremoto 2016-17 appare tra le peggiori, se non la peggiore in assoluto, del dopoguerra. È quanto rileva l’autrice, giornalista e ambientalista, proprietaria di una casa distrutta dal sisma ad Arquata del Tronto e portavoce di un'associazione di proprietari nata dopo il sisma.

DISARTICOLAZIONE TRA POLITICA, INDUSTRIA, RICERCA

Angelo Spena*

Accumuli sulla rete o in periferia, le filiere nazionali, la progettualità industriale che non c’è. Proprio mentre ciascuna potenza industriale europea si concentra su obiettivi strategici subordinando le politiche per l’energia e il clima ai propri interessi produttivi, sociali, occupazionali e tecnologici, l’Italia continua a vagare gregaria non disponendo della bussola di una politica industriale e della ricerca.

COSTI SOCIALI E AMBIENTALI DELLE RINNOVABILI

Giovanni Brussato*

Ancora dalla Rete di Resistenza sui Crinali, riprendiamo la seconda parte di un documentato articolo sui problemi relativi all’approvvigionamento dei minerali indispensabili alla produzione di energia rinnovabile con pale eoliche e pannelli solari, e alla sua conservazione con batterie. Il senso dell’articolo di Brussato è chiaro: i costi reali di una transizione energetica irrazionale, decisa sotto la spinta emozionale dell’emergenza climatica, sono ben più alti persino di quelli che i cittadini europei già pagano in bolletta. Sono quelli, sociali e ambientali, di un nuovo brutale sfruttamento dei paesi poveri. Uno sfruttamento di cui non si parla e che non è nemmeno sufficiente a soddisfare la domanda generata dal Green Deal dei paesi ricchi.

OPZIONI PERICOLOSE

Beniamino Bonardi

La parola d’ordine del movimento di Greta Thunberg, “fate qualcosa, subito” e l’approccio ideologico alle politiche contro i cambiamenti climatici riaprono la strada al nucleare in modo poco trasparente. Finiremo per finanziare il nucleare francese (e per promuovere il rilancio del nucleare nel mondo) con i fondi europei?

AMIANTO

Giovanni Barca

L’amianto è ancora molto presente sul territorio italiano. Per la contrazione del mesotelioma, causato nell’80% dei casi dalle fibre d’amianto, è sufficiente una bassissima esposizione ai manufatti che contengono il minerale. Ritardare la bonifica è per nulla ragionevole, soprattutto se tali ritardi fossero dovuti alla mancanza d’impianti di smaltimento. In attesa degli esiti dell’apposita commissione affidata dal ministro Costa all’ex procuratore Guariniello, l’autore riassume i termini del problema.

DOPO L’XI CONFERENZA PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

Nino Di Franco

Prosegue il dibattito sul salvataggio/rilancio dei Certificati Bianchi aperto prima e durante la XI Conferenza per l’efficienza energetica. L’autore osserva che la tematica può essere divisa in due: da una parte tutto ciò che riguarda la disponibilità e negoziabilità dei titoli, dall’altra la gestione del meccanismo. Il presente contributo non tratta delle dinamiche del mercato, i problemi di reperimento dei titoli, le oscillazioni del prezzo, poiché simili aspetti, di carattere tipicamente macroeconomico, possono solo con difficoltà essere compresi e indirizzati. I dubbi effetti del ‘cap’ introdotto dal DM 10/05/2018 ne sono una testimonianza. Lo scritto è viceversa incentrato sugli aspetti gestionali del meccanismo, che hanno visto avvicendarsi nel tempo approcci regolatori differenti, se non addirittura diametralmente opposti.

FONTI RINNOVABILI

Giovanni Brussato*

Dalla Rete di Resistenza sui Crinali, il sito contro l’eolico industriale, riprendiamo la prima parte di un documentato articolo sui problemi relativi all’approvvigionamento dei minerali indispensabili alla produzione di energia rinnovabile con pale eoliche e pannelli solari, e alla sua conservazione con batterie.

DOPO L’XI CONFERENZA PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

Giuseppe Pastorino*

L’esperienza dei Certificati Bianchi si è rivelata indispensabile per migliorare l’efficienza dei processi industriali, in particolare per i settori “energivori”. Il Presidente Pastorino interviene nel dibattito sui Certificati Bianchi aperto dall’Astrolabio illustrando la posizione dell’Associazione Italiana Consumatori Energia di Processo, Aicep.

L’ILVA CHIUDE?

Giuliano Cazzola

Per tornare sull’argomento dell’ILVA di Taranto (trattato dall’Astrolabio, fin dal 2012, per la vicenda in se e per i suoi aspetti emblematici), abbiamo deciso di rivolgerci ad un sindacalista e politico di grande cultura, non ambientalista di estrazione ma capace di vedere la realtà, i paradossi della politica e della giustizia e di distinguere una seria politica ambientale da un ambientalismo di maniera, ideologico e  autolesionistico sia per l’ambiente che per l’economia.

SVILUPPO SOSTENIBILE

Stefano Venier*

Falsi miti e battaglie di retroguardia sulla sostenibilità. Il caso plastica: non demonizzare ma renderla pienamente riciclabile. Puntare sull’innovazione. Servono idee, risorse, un piano. Proviamo a costruire nuove partnership fra pubblico e privato. Dalle pagine di #buonenotizie del Corriere della Sera del 3 dicembre scorso, riprendiamo un lucido intervento di Stefano Venier sul tabù dell’industrializzazione.

PUBBLICATE LE BAT CONCLUSIONS DELLA UE

Lighea Speziale e Lorenzo Ceccherini*

Il 4 dicembre scorso sono state pubblicate le BAT Conclusions per il settore dell’incenerimento dei rifiuti nelle 24 lingue ufficiali dell’Unione, dopo 5 anni di intensi scambi e discussioni tra istituzioni europee, associazioni di categoria, stati membri e associazioni ambientaliste. Il documento descrive le migliori tecniche disponibili in termini impiantistici, gestionali e di controllo finalizzate ad evitare o ridurre le emissioni in aria, acqua e suolo.