Oggi:

2018-02-18 22:41

Nuova proroga del Sistri

QUEL CHE C’È DA SAPERE

In attesa della decisione del Tar sul ricorso presentato contro l'affidamento in concessione del servizio al raggruppamento temporaneo di imprese Almaviva-Telecom Italia-Agriconsulting, la legge di Bilancio 2018 proroga per la quinta volta, facendola slittare al 31 dicembre 2018, la piena entrata in vigore del Sistema di controllo di tracciabilità dei rifiuti (Sistri). In particolare, viene prorogato di un altro anno il doppio regime (cartaceo e informatico) per la registrazione dei rifiuti speciali. In questo periodo, quindi per tutto il 2018, non si applicheranno le sanzioni relative al Sistri, eccetto quelle concernenti l'omissione dell'iscrizione al Sistri e il pagamento del contributo per l'iscrizione stessa, che sono già operative dal 1° aprile 2015. Queste sanzioni sono ridotte del 50%.

È stato introdotto l’art. 194-bis nel Codice dell’Ambiente (decreto legislativo n. 152/2006) finalizzato all’introduzione di norme volte alla semplificazione del procedimento di tracciabilità dei rifiuti e al recupero dei contributi dovuti in materia di Sistri.