Oggi:

2020-12-05 15:24

Limiti agli impianti fotovoltaici nelle aree rurali, il governo contro la Toscana

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il Consiglio dei ministri ha impugnato davanti alla Corte costituzionale la legge regionale della Toscana n. 82 del 7 agosto 2020, contenente le linee guida sull’installazione di impianti fotovoltaici nelle aree rurali, ritenendo che eccedano i limiti delle competenze regionali. La legge regionale oggetto del ricorso contiene “Disposizioni relative alle linee guida regionali in materia di economia circolare e all’installazione degli impianti fotovoltaici a terra”. L’impugnazione riguarda in particolare l’articolo 2, che prevede un tetto di 8 MW alla potenza degli impianti realizzabili nelle aree rurali e subordina il rilascio dell’autorizzazione unica agli impianti superiori a 1 MW a una preventiva intesa con i Comuni interessati.

Il governo osserva che, “ai sensi dell’articolo 12, comma 7, del decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 387, la destinazione agricola di un’area non costituisce, in generale, elemento ostativo all’installazione di impianti fotovoltaici ed in tal senso la disposizione statale richiamata dispone che gli impianti di produzione di energia elettrica possono essere ubicati anche in zone classificate agricole dai vigenti piani urbanistici”