Oggi:

2019-12-14 09:57

Approvato il decreto legge che riorganizza il ministero dell’Ambiente

QUEL CHE C’È DA SAPERE

La Camera ha approvato definitivamente il decreto legge che riorganizza alcuni ministeri, tra cui quello dell’Ambiente, che sinora prevedeva sette direzioni generali, coordinate da un Segretario generale. La nuova organizzazione, invece, prevede due dipartimenti e la soppressione della figura del Segretario generale.

Dei due dipartimenti, spiega il ministro Sergio Costa (M5S), il primo gestirà la tutela dell’ambiente, in tutte le sue componenti, all’interno del quale nascerà una nuova direzione ad hoc sul mare, oltre a quelle già esistenti su natura, dissesto e acqua; il secondo si occuperà della transizione ecologica, coordinando le competenze su crescita verde, economica circolare e sviluppo sostenibile. 

Le direzioni generali invece passano da sette a otto: alle precedenti, competenti su protezione della natura, dissesto idrogeologico e acqua, economia circolare, crescita sostenibile, cambiamenti climatici e risanamento ambientale, si affianca una nuova direzione generale per il mare e le coste, che avrà come obiettivo quella di tutelare l’ambiente marino e governare i processi partecipati della blue economy.