Oggi:

2022-07-06 21:01

Ten-E: pubblicato il nuovo regolamento

QUEL CHE C'È DA SAPERE

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea L 152 del 3 giugno il Regolamento UE 2022/869 del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 maggio 2022 sugli orientamenti per le infrastrutture energetiche transeuropee, che modifica i regolamenti (CE) n. 715/2009, (UE) 2019/942 e (UE) 2019/943 e le direttive 2009/73/CE e (UE) 2019/944, e che abroga il regolamento (UE) n. 347/2013.

Il nuovo regolamento Ten-E aggiorna le categorie di infrastrutture ammissibili al sostegno europeo, in particolare su reti elettriche offshore, idrogeno e reti intelligenti e individua 11 corridoi e 3 aree tematiche prioritari da sviluppare e interconnettere, con particolare attenzione alla decarbonizzazione.

Il regolamento stabilisce gli orientamenti per lo sviluppo tempestivo e l’interoperabilità delle aree e dei corridoi prioritari dell’infrastruttura energetica transeuropea che contribuiscono ad assicurare l’attenuazione dei cambiamenti climatici, per conseguire gli obiettivi dell’Unione in materia di energia e clima per il 2030 e il suo obiettivo della neutralità climatica entro il 2050, e a garantire le interconnessioni, la sicurezza energetica, l’integrazione del mercato e del sistema, la concorrenza a vantaggio di tutti gli Stati membri e prezzi dell’energia accessibili.

In particolare, il regolamento prevede l'individuazione dei progetti figuranti nell'elenco dell'Unione dei progetti di interesse comune e dei progetti di interesse reciproco; facilita l'attuazione tempestiva di progetti figuranti nell'elenco dell'Unione ottimizzando, coordinando più da vicino e accelerando i procedimenti di rilascio delle autorizzazioni e rafforzando la trasparenza e la partecipazione del pubblico; fornisce norme per la ripartizione dei costi a livello transfrontaliero e incentivi correlati al rischio per progetti figuranti nell'elenco dell'Unione; determina le condizioni per l'ammissibilità di progetti figuranti nell'elenco dell'Unione all'assistenza finanziaria della stessa.

L'attuazione del regolamento avverrà principalmente tramite Progetti di Interesse Comune (PCI) ammissibili al finanziamento dal meccanismo per collegare l'Europa 2021-2027.