Oggi:

2022-01-18 00:01

Diminuzione del Contributo Ambientale per carta e plastica

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il Consiglio di amministrazione CONAI ha deliberato una riduzione del contributo ambientale (CAC) per gli imballaggi in carta e cartone e per quasi tutti quelli in plastica, a partire dal 1 gennaio 2022, che si aggiunge a quelle già decise nel corso del 2021 per i contributi relativi a imballaggi a base cellulosica, acciaio, alluminio, plastica e vetro.

La riduzione per gli imballaggi in carta e cartone è dovuta principalmente all’incremento dei volumi dell’immesso al consumo di imballaggi cellulosici e all’incremento dei ricavi per i materiali a riciclo per effetto delle quotazioni dei maceri.

Il valore del CAC per carta e cartone diminuirà da 25 €/tonnellata a 10 €/tonnellata, portando ad una riduzione complessiva del contributo a carico delle imprese dell’81% rispetto al valore di inizio anno. Secondo Comieco, la diminuzione del CAC non inciderà sulle operazioni di raccolta e riciclo, il Consorzio infatti si impegna a consolidare i risultati di raccolta differenziata e riciclo raggiunti fino ad ora (il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici ha raggiunto l’87% nel 2020).

L’andamento positivo nei valori delle materie prime seconde ha permesso anche al consorzio Corepla di migliorare i ricavi dalle vendite all’asta delle frazioni valorizzabili, consentendo quindi di ridurre il CAC per quasi tutti gli imballaggi in materiali plastici e in particolare per quelli che hanno portato al miglioramento dei risultati economici.

La tabella con i valori dei Contributi Ambientali in vigore nel 2021 e da gennaio 2022 è consultabile qui.