Oggi:

2021-05-09 02:43

Tassonomia: approvato l’atto delegato

QUEL CHE C'È DA SAPERE

È stato concordato il 21 aprile 2021 dal collegio dei commissari l'atto delegato che introduce la prima serie di criteri tecnici per definire le attività che contribuiscono in modo sostanziale a due degli obiettivi ambientali previsti dal regolamento 2020/852  sulla Tassonomia: l'adattamento ai cambiamenti climatici e la mitigazione dei cambiamenti climatici.

I criteri, che si basano sul parere scientifico del gruppo di esperti tecnici sulla finanza sostenibile, saranno riesaminati periodicamente, in modo da potervi aggiungere via via nuovi settori e attività, comprese attività di transizione e altre attività abilitanti. L'atto delegato sulla tassonomia UE è infatti un documento in divenire, che continuerà a evolvere nel tempo alla luce degli sviluppi e del progresso tecnologico.

Il testo dell'atto delegato del 21 aprile, che dopo l’adozione ufficiale a fine maggio sarà esaminato dall’Europarlamento e dal Consiglio ed entrerà in vigore il 1° gennaio 2022, non include il gas naturale e il nucleare a causa delle divergenze a livello di Stati, industrie e associazioni.

La questione del gas è stata rimandata a una decisione separata, che la Commissione avrebbe intenzione di presentare entro fine anno sulla base di indagini tecnico-scientifiche.

Il dibattito sul nucleare ha portato la Commissione, durante lo scorso anno, a chiedere al Joint Research Center un rapporto tecnico sull’aspetto “non arrecare danni significativi” previsto dal regolamento sulla tassonomia che è ora all’esame di due team di esperti indipendenti. Sulla base delle due valutazioni e della relazione del JRC la Commissione predisporrà la sua decisione, non prima di giugno.

Anche l’inclusione del capitolo agricoltura è stata posticipata al prossimo atto delegato, al fine di “dare maggiore coerenza tra i diversi strumenti disponibili per realizzare le ambizioni ambientali e climatiche del Green deal”. Al contrario, bioenergie e silvicoltura entrano nel documento del 21 aprile.