Oggi:

2018-02-18 22:56

L’Etna patrimonio dell’umanità

L’UNESCO ha riconosciuto l’Etna Patrimonio dell’umanità.

La lista dei Patrimoni dell’umanità comprende a oggi 891 siti - di cui 759 culturali, 193 naturali e 29 misti - presenti in 160 nazioni. L’Italia ne ha 49 ed è la nazione più rappresentata. I siti italiani candidati ma non ancora riconosciuti sono 41.

Nel prossimo numero pubblicheremo le immagini delle Ville e Giardini medicei in Toscana che sono stati inseriti anch’essi nella lista dell’UNESCO.

L'Etna è stato considerato dall’UNESCO come uno dei vulcani "più emblematici e attivi del mondo". E’ il più importante vulcano in attività in Europa, con una storia documentata di almeno 2.700 anni. “I crateri della vetta, i coni di cenere, le colate di lava, le grotte di lava e la depressione della valle del Bove fanno dell'Etna una destinazione privilegiata per la ricerca e per l'istruzione … - scrive ancora l'Unesco. - La sua notorietà, la sua importanza scientifica e i suoi valori culturali e pedagogici sono d'importanza mondiale".

La zona classificata dall'Unesco come Patrimonio mondiale fa parte del Parco dell'Etna creato nel 1987. All’interno del Parco, nel piccolo paese etneo di Viagrande (CT), è stato realizzato dagli Amici della Terra il Museo dell’Etna, in collaborazione con diverse istituzioni tra cui il Parco dell’Etna e l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia. Rappresenta un luogo unico di approfondimento scientifico e culturale per gli appassionati con più di 1500 metri quadrati di esposizione interattiva come il Museo dei Vulcani del Mondo (http://www.etnamuseum.it/index.html

Vai alla gallery