Oggi:

2024-03-05 14:01

Presentata la proposta di riforma del Patto di stabilità

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 26 aprile in conferenza stampa il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis e il commissario europeo per gli Affari economici e Monetari Paolo Gentiloni hanno presentato la proposta di riforma del Patto di stabilità. La Commissione europea ha varato nuove regole con l’obiettivo di istituire un quadro riformato basato sull’orientamento a medio termine e sulla titolarità nazionale, mirando a una riduzione credibile e sostanziale degli elevati livelli di indebitamento e alla promozione di una crescita sostenibile e inclusiva.

Restano invariati i valori di riferimento del 3% e del 60% del Pil rispettivamente per il deficit e il debito e se uno Stato non rispetta questi parametri, deve concordare con la Commissione europea un piano di rientro della spesa pubblica in quattro anni o, eventualmente, sette anni se accompagnato da riforme. Inoltre, è previsto un aggiustamento di bilancio minimo dello 0,5% del Pil all'anno finché il disavanzo resta superiore al 3%.

La proposta di regolamento dovrà essere approvata ora da Consiglio e Parlamento europeo, e poi entrerà in vigore con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale.