Oggi:

2024-02-25 05:40

PNRR: pubblicato il decreto per rinnovabili e batterie

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 gennaio 2022 “Attuazione dell'Investimento 5.1 “Rinnovabili e batterie” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) attraverso lo strumento agevolativo dei contratti di sviluppo” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 63 del 16 marzo.

Con il provvedimento viene stanziato un miliardo di euro, di cui almeno il 40% delle risorse dovrà essere utilizzato in progetti da realizzare nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, al fine di promuovere in Italia lo sviluppo dei settori produttivi connessi alle tecnologie per la generazione di energia da fonti rinnovabili e per l'accumulo elettrochimico. Nel dettaglio, l'Investimento 5.1 «Rinnovabili e batterie» è articolato in tre sub-investimenti: il sub-investimento 5.1.1, «Tecnologia PV», a cui sono dedicati 400 milioni di euro, il sub-investimento 5.1.2, «Industria eolica», con 100 milioni e il sub-investimento 5.1.3, «Settore batterie», con risorse pari a 500 milioni.

L'Investimento 5.1 «Rinnovabili e batterie» del PNRR è attuato tramite il ricorso allo strumento agevolativo dei Contratti di sviluppo per le cui domande saranno fissate le date di apertura e chiusura degli sportelli con uno o più decreti del direttore generale per gli incentivi alle imprese.

A seguito della chiusura degli sportelli agevolativi, il Soggetto gestore avvierà le attività di verifica di propria competenza nel rispetto dell'ordine cronologico di presentazione delle domande e delle istanze, riconoscendo priorità ai programmi industriali idonei a sviluppare, consolidare e rafforzare le catene del valore nazionali nel settore delle rinnovabili e delle batterie, anche al fine di preservare la sicurezza e la continuità delle forniture e degli approvvigionamenti.