Oggi:

2022-01-18 00:13

Accordo UE-USA per la riduzione delle emissioni di metano

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Il 18 settembre scorso l'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno annunciato, con un comunicato congiunto, il Global Methane Pledge, un'iniziativa per ridurre le emissioni globali di metano che sarà lanciata in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop 26) di novembre a Glasgow.

Il metano è un potente gas a effetto serra  le cui principali fonti di emissione sono petrolio e gas, carbone, agricoltura e discariche. La riduzione delle emissioni di metano, complementare all’azione relativa all’anidride carbonica e ad altri gas a effetto serra, è considerata l’unica strategia davvero efficace per ridurre il riscaldamento globale a breve termine.

I paesi che aderiscono al Global Methane Pledge si impegnano a raggiungere l'obiettivo collettivo di ridurre  entro il 2030 le emissioni globali di metano di almeno il 30% rispetto ai livelli del 2020 e a ottimizzare gli strumenti di monitoraggio per quantificare le emissioni di metano, con particolare attenzione alle fonti ad alte emissioni. Il raggiungimento degli obiettivi consentirebbe di ridurre il riscaldamento di almeno 0,2 gradi Celsius entro il 2050.

Argentina, Ghana, Indonesia, Iraq, Italia, Messico, Regno Unito, Stati Uniti hanno già espresso il loro sostegno all’impegno mondiale sul metano.