Oggi:

2021-10-22 21:38

Conai: il riciclo degli imballaggi nel 2020

QUEL CHE C'È DA SAPERE

È stata presentata il 20 luglio la Relazione generale Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi, sui risultati 2020 riguardo al riciclo degli imballaggi.

I dati mostrano che nel 2020 il riciclo degli imballaggi è stato pari al 73%, con un aumento del 3,3% rispetto al 2019, non ha quindi subito gli effetti della pandemia Covid-19.

Nonostante il lockdown, le restrizioni, le chiusure di settori commerciali e industriali e il calo del 4,6% dell’immesso al consumo (13,1 milioni di tonnellate), nel 2020 sono state avviate a riciclo 9 milioni di tonnellate di imballaggi e complessivamente recuperate (riciclo + recupero energetico) quasi 11 milioni.

La percentuale di riciclo, guidata in particolar modo dagli imballaggi in carta (87,4%), acciaio (79,8%) e vetro (78,6%), supera i target Ue al 2025 (65%) sia complessivamente che per singolo materiale, fatta eccezione per la plastica che si attesta sul 48,7%, ad un passo dai  nuovi obiettivi Ue del 50% entro il 2025 del Pacchetto economia circolare.

Conai ha gestito il 52% degli imballaggi avviati a riciclo, il 46% è stato gestito da operatori indipendenti mentre il 2% è stato affidato ai sistemi autonomi.

La relazione è scaricabile sul sito di Conai, qui.