Oggi:

2021-05-09 04:28

Autorità Antitrust: adeguare gli impianti di termovalorizzazione al centro e al sud Italia

QUEL CHE C'È DA SAPERE

La segnalazione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito alle proposte di riforma concorrenziale, ai fini della Legge Annuale per il Mercato e la Concorrenza dell'anno 2021, dedica un intero capitolo all'economia circolare e alla gestione dei rifiuti rilevando "il rilevante gap impiantistico soprattutto nelle aree del centro e sud del Paese che non riescono a trattare tutto il rifiuto urbano residuo raccolto che viene, quindi, in parte destinato ad impianti localizzati al nord o all'estero". Il rapporto nota che mentre sono attive sul suolo nazionale ben 656 discariche, i termovalorizzatori sono solo 37, come emerge dal rapporto Ispra. L'Autorità, in conclusione afferma che "anche tenuto conto dei rinnovati obiettivi ambientali che il settore (dei rifiuti urbani n.d.r.) dovrà perseguire alla luce del nuovo pacchetto di direttive sull'economia circolare si auspica, previa una valutazione aggiornata del fabbisogno impiantistico, l'adozione di politiche volte a incentivare un celere sviluppo infrastrutturale nelle aree geografiche a oggi sotto-dotate, per una distribuzione più equilibrata della capacità di termovalorizzazione sul territorio nazionale".