Oggi:

2018-07-19 12:03

Eolico Ue, la corsa agli ultimi incentivi

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Secondo i dati diffusi dalla European Wind Energy Association (Ewea), la Germania resta di gran lunga il Paese con il maggior numero d’impianti eolici funzionanti, seguita dalla Spagna e dal Regno unito.

La Spagna, per la prima volta dagli anni 80, nel 2015 non ha installato nessun nuovo impianto. Dal 2013, quando è stato drasticamente ridotto il sistema degli incentivi, sono stati installati solo 13 MW. Al contrario, lo scorso anno in Germania e in Polonia si è scatenata la corsa ad accaparrarsi gli ultimi incentivi: In Germania sono stati installati 6.000 MW e in Polonia oltre 1.200 MW.  In Polonia la regolamentazione cambia quest’anno, mentre la Germania passerà ad un sistema di mercato nel 2017.

La capacità complessiva di energia eolica sinora installata vede Germania e Spagna coprire il 48% della capacità totale dell’Ue, rispettivamente con 44,9 GW e 23 GW. Seguono il Regno Unito con 13,6 GW (9,6% del totale della capacità Ue), la Francia con 10,4 GW (7,3%) e l’Italia con 9 GW (6,3%). Grazie al record di installazioni registrato lo scorso anno, la Polonia sale al settimo posto con 5,1 GW (3,6%), dopo la Svezia ma prima di Danimarca e Portogallo.