Oggi:

2024-07-19 00:49

Spedizioni rifiuti: in Gazzetta UE il nuovo Regolamento

QUEL CHE C'È DA SAPERE

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea serie L del 30 aprile il Regolamento 2024/1157 del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 aprile 2024 relativo alle spedizioni di rifiuti, che modifica i Regolamenti 2013/1257 e 2020/1056 e abroga il Regolamento 2006/1013. Il Regolamento entrerà in vigore dal 20 maggio e si applicherà dal 21 maggio 2026.

Il Regolamento vieta le spedizioni di tutti i rifiuti destinati allo smaltimento all'interno dell'UE, tranne se convenuto e autorizzato nell'ambito della procedura di notifica e autorizzazione preventive scritte, mentre le spedizioni intra-UE di rifiuti destinati a operazioni di recupero che rientrano nella categoria dei "rifiuti verdi" continueranno a essere autorizzate secondo la procedura meno rigorosa stabilita dagli obblighi generali di informazione. Il Regolamento riveduto mantiene il divieto per gli Stati membri di esportare rifiuti destinati allo smaltimento verso paesi terzi e di esportare rifiuti pericolosi destinati al recupero verso paesi non appartenenti all'OCSE.

Per i rifiuti in plastica il Regolamento introduce un divieto di esportazione di rifiuti di plastica non pericolosi verso paesi non appartenenti all'OCSE (con possibile deroga se questi paesi ne fanno richiesta e se rispettano norme rigorose in materia di gestione dei rifiuti), mentre le esportazioni verso paesi appartenenti all'OCSE sono consentite nell'ambito della procedura di notifica e autorizzazione preventive scritte, ma saranno soggetti a un controllo specifico da parte della Commissione.