Oggi:

2020-09-25 17:17

Consultazioni pubbliche Ue sulla tassazione dell'energia e su un meccanismo di adeguamento delle frontiere del carbonio

QUEL CHE C'È DA SAPERE

Si concluderanno nella seconda metà di ottobre le due consultazioni pubbliche che la Commissione europea ha avviato sulla revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia e sulla creazione di un meccanismo di adeguamento alle frontiere del carbonio. Due misure che sono state identificate nel Green Deal europeo come mezzi per aiutare la transizione verso un'economia più verde e più sostenibile.

La revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia dovrebbe rivedere il modo in cui i prodotti energetici sono tassati nell'Ue, per riflettere meglio le ambizioni climatiche dell'Unione. Questo comprende la revisione delle aliquote minime per i combustibili e il ripensamento delle attuali esenzioni fiscali, per ridurre i sussidi impliciti per i combustibili fossili e alcuni settori economici. L'obiettivo è ridisegnare la tassazione dell'energia in modo da incoraggiare i consumatori e le imprese a comportarsi in modo più rispettoso dell'ambiente.

Parallelamente, è previsto un meccanismo di adeguamento delle frontiere del carbonio per alcuni settori, per contribuire a ridurre il rischio di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio. Con un meccanismo di adeguamento delle frontiere del carbonio, il prezzo delle importazioni rifletterebbe più accuratamente il loro contenuto di carbonio. Ciò garantirebbe che gli obiettivi verdi dell'Ue non siano compromessi dal trasferimento della produzione in paesi con politiche climatiche meno ambiziose.