Oggi:

2020-09-25 18:37

Energie rinnovabili, la Commissione Ue propone un nuovo meccanismo di finanziamento

QUEL CHE C'È DA SAPERE

La Commissione europea ha preparato una proposta di regolamento per un nuovo meccanismo di finanziamento a sostegno dei progetti di energia rinnovabile, su cui ha aperto una consultazione pubblica fino al 3 giugno.

Il nuovo meccanismo vuole consentire agli Stati di raggiungere con più facilità i propri obiettivi nazionali di energia da fonti rinnovabili, finanziando progetti da realizzare in altri paesi in modo più conveniente che sul proprio territorio. Le quote di energia rinnovabile saranno però conteggiate come se i progetti fossero realizzati sul territorio del paese finanziatore.

Per lo Stato membro “ospitante”, afferma la Commissione, il vantaggio consisterà nel ricevere ulteriori investimenti locali in progetti di energie rinnovabili, beneficiando dei vantaggi in termini di occupazione locale, minori emissioni di gas a effetto serra, miglioramento della qualità dell'aria, modernizzazione del sistema energetico e riduzione della dipendenza dalle importazioni.

Il nuovo meccanismo non prevede alcun legame diretto o negoziazione tra gli Stati contribuenti e quelli ospitanti. Tutto il processo, infatti, sarà gestito dalla Commissione europea.

Alla luce delle osservazioni ricevute attraverso la consultazione pubblica, la Commissione adotterà l’atto di esecuzione che stabilisce il nuovo meccanismo, previa approvazione del comitato dell’Unione energetica. Il meccanismo dovrebbe entrare in vigore all’inizio del 2021.