Oggi:

2019-12-14 09:54

Dal 2021 stop ai finanziamenti Bei per nuovi progetti basati sulle fonti fossili

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Dopo il mancato accordo di ottobre, la Banca europea degli investimenti (Bei) ha trovato al proprio interno un compromesso sulla sua nuova politica ambientale, che si traduce nel fatto che dal 2021, anziché dal 2020 come inizialmente ipotizzato, non finanzierà più nuovi progetti energetici che utilizzano fonti fossili, compreso il gas.

Le resistenze al progetto iniziale della Bei erano venute dai paesi dell’Est, dalla Germania e dalla stessa Commissione europea, perché molti paesi puntano sul gas come fonte di transizione nella fuoriuscita dal carbone. Timori vi erano anche da parte di Italia e Grecia, che hanno in corso progetti di gasdotti già cofinanziati dalla Bei.

Con il rinvio di un anno e l’esplicita esclusione dal blocco dei finanziamenti per i progetti già in essere, il consiglio di amministrazione della Bei ha trovato l’accordo, con il voto favorevole anche dell’Italia e la soddisfazione della Commissione europea.

La nuova politica energetica della Bei si basa su cinque principi:

- dare la priorità all'efficienza energetica al fine di sostenere il nuovo obiettivo dell'Ue indicato dalla direttiva sull'efficienza energetica;

- consentire la decarbonizzazione dell'energia attraverso un maggiore sostegno alla tecnologia a basse o zero emissioni di carbonio, con l'obiettivo di raggiungere una quota di energia rinnovabile del 32% in tutta l'Ue entro il 2030;

- aumentare i finanziamenti per la produzione decentrata di energia, lo stoccaggio innovativo di energia e la mobilità elettrica;

-  assicurare investimenti di rete essenziali per nuove fonti di energia intermittente come l'eolico e il solare, e rafforzare le interconnessioni transfrontaliere;

- aumentare l'impatto degli investimenti a sostegno della trasformazione energetica al di fuori dell'Ue.

Tra il 2021 e il 2030, la Bei prevede di finanziare con 1 trilione di euro azioni per il clima e investimenti ambientalmente sostenibili.