Oggi:

2019-10-20 19:06

Plastica riciclata, impegno europeo per un mercato di 10 milioni di tonnellate entro il 2025

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Oltre 100 partner pubblici e privati che rappresentano l'intera catena del valore della plastica hanno firmato la dichiarazione dell'alleanza circolare per la plastica (Circular Plastics Alliance), che promuove azioni volontarie per il buon funzionamento del mercato dell'Ue nel settore della plastica riciclata.

La dichiarazione stabilisce le modalità con cui l'alleanza intende raggiungere entro il 2025 l'obiettivo di 10 milioni di tonnellate di plastica riciclata utilizzata ogni anno per fabbricare nuovi prodotti in Europa. L'obiettivo è stato fissato dalla Commissione europea nella sua strategia per la plastica del 2018, nell'ambito degli sforzi volti a promuovere il riciclaggio della plastica in Europa.

La dichiarazione, firmata da piccole e medie imprese, grandi società, associazioni di imprese, organismi di normazione, organizzazioni di ricerca e autorità locali e nazionali, approva l'obiettivo dei 10 milioni di tonnellate e chiede una transizione verso l'eliminazione totale dei rifiuti di plastica in natura e l'abbandono della messa in discarica. La dichiarazione indica azioni concrete per raggiungere l'obiettivo, tra cui:

  • migliorare la progettazione dei prodotti di plastica per renderli più riciclabili e integrare maggiormente la plastica riciclata;
  • individuare sia il potenziale inutilizzato, al fine di aumentare la raccolta, la selezione e il riciclaggio dei rifiuti di plastica in tutta l'Ue, sia le lacune in materia di investimenti;
  • creare un programma di ricerca e sviluppo per la plastica circolare;
  • istituire un sistema di monitoraggio trasparente e affidabile per tenere traccia di tutti i flussi di rifiuti di plastica nell'Ue.

La dichiarazione dell'alleanza resterà aperta alla firma sul sito web della Commissione affinché possano aderire ulteriori firmatari, in particolare autorità pubbliche.

La Circular Plastics Alliance è stata lanciata dalla Commissione europea nel dicembre 2018 ed è un'alleanza tra le principali parti interessate del settore industriale che coprono l'intera catena del valore della plastica, da chi si occupa di raccolta dei rifiuti ai responsabili del riciclaggio, produttori primari, imprese che trasformano la plastica, proprietari dei marchi, venditori al dettaglio, inclusi in particolare i settori automobilistico, dell'imballaggio e delle costruzioni.

Gli obiettivi dell’Alleanza sono principalmente tre:

  • promuovere nel breve termine azioni e investimenti, coordinati e volontari, sia da parte delle principali parti industriali che da parte delle autorità pubbliche;
  • identificare degli ostacoli che possono ostacolare il raggiungimento degli obiettivi, oltre a quelli già individuati e che sono innanzitutto la mancanza di infrastrutture, l'insufficiente accesso ai finanziamenti e le lacune di standardizzazione;
  • monitorare i progressi verso un maggiore riciclaggio delle materie plastiche e un maggiore assorbimento della plastica riciclata in Europa, al fine di identificare le lacune nell'offerta e nella domanda delle diverse materie plastiche riciclate.

Un'analisi preliminare della Commissione Ue indicava che almeno 20 milioni di tonnellate di plastica riciclata potrebbero essere fornite entro il 2025, se gli impegni saranno interamente mantenuti. Tuttavia, dal punto di vista della domanda, è prevista una domanda di sole cinque 5 milioni di tonnellate, pari a un quarto dell’offerta. La dichiarazione d’intenti firmata adesso mira a raddoppiare il mercato della plastica riciclata, portandolo a 10 milioni di tonnellate entro il 2025.