Oggi:

2019-05-24 19:49

Approvati definitivamente i nuovi limiti delle emissioni di CO2 per auto e furgoni

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Il Consiglio dell’Ue ha approvato definitivamente le nuove norme sulle emissioni di CO2 per le auto e i veicoli commerciali leggeri. L'obiettivo del nuovo regolamento è fare in modo che, dal 2030, le auto e i furgoni nuovi generino in media, rispettivamente, emissioni di CO2 inferiori del 37,5% e del 31% di rispetto ai livelli del 2021. Si tratta di obiettivi per l'intero parco veicoli dell'UE. L'impegno di riduzione delle emissioni sarà distribuito tra i costruttori sulla base della massa media del loro parco automobilistico.

I produttori le cui emissioni medie superano i limiti dovranno pagare un'indennità. Entro il 2023, la Commissione europea dovrà valutare se destinare o meno tali importi a un fondo specifico per la transizione verso una mobilità a emissioni zero e per sostenere la formazione dei lavoratori del settore automobilistico.

Tra il 1990 e il 2016, mentre le emissioni complessive di gas a effetto serra nell’Ue è sceso da 5.646 a 4.291 milioni di tonnellate equivalenti di CO2, le emissioni del settore trasporti sono salite da 787 a 931, di cui il 94% proviene dai trasporti stradali. Di questi, il 73% è causato da autovetture e furgoni, mentre il 27% è attribuito a veicoli pesanti, autobus e autocarri.