Oggi:

2018-11-17 10:37

Nominati i vertici del Gse. Di Maio: “Ora democrazia energetica”

QUEL CHE C’È DA SAPERE

“Con il professor Moneta, che ha dedicato tutta la vita all’efficienza energetica e ai cicli energetici, possiamo finalmente cominciare ad attuare quella che chiamiamo ‘democrazia energetica’. Adesso, il sottosegretario con delega all’energia Crippa e il Gestore dei servizi energetici, insieme a tutto il governo e a tutto il parlamento, si metteranno al lavoro e cominceranno a dire che per creare un milione di kilowatt non ci serve un campo fotovoltaico o macroeolico che crei un milione di kilowatt, ma un milione di cittadini che possa creare un kilowatt a testa”.

Lo ha detto in un video su Facebook il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, commentando la nomina dei vertici del Gse dopo diversi mesi di stallo e di polemica con il ministero dell’Economia. In particolare, Di Maio è soddisfatto della nomina di Roberto Moneta ad amministratore delegato della società, mentre la presidenza è andata a Francesco Vetrò e come consigliere di amministrazione è stata nominata Laura Bajardelli.

Soddisfatto anche il sottosegretario Davide Crippa, perché “per guidare una società del genere c’è bisogno di un ottimo management e siamo convinti di aver individuato una rosa di professionisti che vantano esperienze importanti, sia nel settore energetico che in quello normativo e gestionale. In particolare, l’Avv. Francesco Vetrò, presidente della Cassa per i servizi energetici ed ambientali, la cui expertise normativa sarà fondamentale per rivedere una serie di meccanismi procedurali che hanno funzionato poco e male nel recente passato; l’Ing. Roberto Moneta, direttore dell’Agenzia nazionale per l’efficienza energetica dell’Enea, per la sua esperienza tecnica e normativa indispensabile a rivedere gli assetti degli strumenti di incentivazione in essere e quelli futuri; la Dr.ssa Laura Bajardelli, responsabile del Gruppo Intesa S.Paolo, per la sua esperienza in Business administration e Public management”.