Oggi:

2018-10-19 16:19

Documento conclusivo dell’indagine conoscitiva della commissione ambiente della Camera sull'emergenza idrica

QUEL CHE C’È DA SAPERE

La commissione ambiente della Camera ha approvato il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sull’emergenza idrica e le misure necessarie per affrontarla, deliberata nel luglio scorso in seguito alla situazione di scarsità d’acqua che si era verificata in varie zone del paese a partire dalla fine della primavera. Nel documento finale viene riportato il contenuto delle varie audizione svolte dalla commissione, da cui emergono “criticità riconducibili a inefficienze, pressioni e prelievi eccessivi della risorsa idrica, nonché alle conseguenze dei cambiamenti climatici”. È emersa ancora una volta una “situazione di forte frammentazione e l’esigenza della definizione effettiva di una politica strategica e sostenibile del governo della risorsa idrica, nonché di una governance omogenea e unitaria”.

Nel corso delle audizioni è emersa “la necessità di un chiarimento normativo, della semplificazione e di un maggior coordinamento e raccordo tra le politiche di analisi, previsione e gestione” con “la definizione di standard uniformi e generali” per consentire “un ciclo di programmazione senz’altro più veritiero e verificabile”.

Il documento conclusivo dell’indagine segnala anche il mancato completamento dell’attuazione della riforma delle Autorità di distretto idrografico e la necessità di un “coordinamento chiaro e verificabile tra autorità di distretto, regioni e comuni”.  In conclusione dell’indagine, la commissione ambiente afferma che c’è bisogno di una “nuova consapevolezza da cui far partire un riassetto efficiente, una collaborazione operativa di cui si sente forte il bisogno”.