Oggi:

2017-10-18 17:02

Nuova normativa anti-dumping, ok del governo italiano su un nuovo testo

QUEL CHE C’È DA SAPERE

Il governo italiano ha dato il via libera al nuovo testo sugli strumenti anti-dumping proposto dalla presidenza maltese del Consiglio Ue, che ancora in aprile aveva visto l’opposizione solitaria del nostro governo. Nell’ultima riunione del Consiglio affari Esteri sul commercio internazionale, tenutasi l’11 maggio, “la Commissione ha recepito alcune delle proposte italiane e la trattativa con il Parlamento europeo offre ulteriori spazi per il miglioramento”, ha spiegato il sottosegretario allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto.

Al termine della trattativa, la Commissione europea ha rinunciato all'idea di riconoscere lo status di economia di mercato alla Cina e ha accolto due punti fondamentali richiesti dal governo italiano. Il primo è il riferimento esplicito ai cinque criteri europei per distinguere le economie di mercato da quelle sussidiate dallo Stato (la Cina al momento non ne rispetta 4 su 5). Il secondo è il rafforzamento e il chiarimento del ruolo e della procedura dei report della Commissione in materia di anti-dumping.